L’Olive Drab dell’U.S. Army di Pete Harlem – Cutler Ridge, Florida, USA

Iniziare con i colori ad olio di Donal V. Buckley
26 Maggio 2013
Realizzare una mimetizzazione invernale sulle miniature di Eric Brindza
16 Giugno 2013
Show all

L’Olive Drab dell’U.S. Army di Pete Harlem – Cutler Ridge, Florida, USA

L'Olive Drab dell'U.S. Army di Pete Harlem - Cutler Ridge, Florida, USA Traduzione di Vittorio De Santis

L’U.S. Army utilizza un sistema di numerazione per i propri colori, molto spartano, che risale alla fine della seconda guerra mondiale.

L’Olive Drab è stato designato come tonalità #9 per tutti gli anni ’40, ’50 e ’60 anche se la tonalità attuale è stata inserita fin dagli anni ’50 nel sistema di numerazione FS (Federal Stock). C’è molta confusione sulla tonalità della seconda guerra mondiale, perché i modellisti di aeroplani e i restauratori dei velivoli sono rimasti fregati da una tonalità, che venne introdotta durante la seconda guerra mondiale, ma che non è mai stata prodotta in quantità è prima che il conflitto finisse. Loro sostengono che questo colore venne usato ma fonti affidabili affermano che non fu mai impiegato al fronte o sugli aerei. L’Olive Drab (FS 34087) della Testor ha una tonalità simile a quella della seconda guerra mondiale, ma è stata utilizzata solo sugli elicotteri dell’U.S Army durante la guerra del Vietnam. Questo fu il solo utilizzo del 34087 durante gli anni ’60, i veicoli erano universalmente più scuri.

Quando si iniziò ad utilizzare il sistema di mimetizzazione MERDC, che usava quattro colori due dei quali coprivano le aree più grandi e gli altri due coprivano meno del 10 per cento della superficie, il numero di designazione dell’Olive Drab venne cambiato in #8. Questo avvenne perché fu eliminato un colore con un numero basso e quindi tutti i colori con numeri più alti furono abbassati di un numero. Per i soldati venne quindi realizzata una nuova tabella a quattro colori, per ogni veicolo, nella quale si seguiva il nuovo sistema di numerazione. Durante gli anni’ 70 l’Olive Drab non rimase per molto il colore mimetico principale, ma venne rimpiazzato, come colore principale, da un altro che venne designato ”Forest Green”. Questo colore è ancora impiegato, anche se raramente, sui veicoli.

Un, breve, riassunto inizia con la seconda guerra mondiale. Il colore era all’epoca designato ”#9 Olive Drab”. Era un colore opaco e le fabbriche dipingevano con questo colore i carri Sherman e i veicoli simili. Il colore è molto simile all’ ”Olive Drab #41” dell’U.S. Army Corps ed io impiego, come colore più vicino, il Tamiya Olive Drab, anche se potete trovare anche la tonalità USAAC #41 nella gamma di altri produttori.

L’ ”Olive Drab #319” è il colore autorizzato ma mai impiegato. Questo è il colore che viene più frequentemente mal utilizzato dai modellisti per il periodo della seconda guerra mondiale. Questo colore non fu impiegato per l’equipaggiamento o dai soldati prima che il conflitto finisse, ma viene ampiamente indicato come la corretta tonalità di Olive Drab. Non ho mai trovato della documentazione nella quale si affermasse che la tonalità usata sui veicoli dell’U.S. Army fosse la #319. E questo ha un senso in quanto venne sviluppato come richiesta da parte dell’Army Air Corps per in Olive Drab più chiaro da impiegare in Nord Africa.

In Corea l’Esercito usava ancora la tonalità più scura (la chiamerò più scura per non confonderla con la #319) che era essenzialmente la stessa tonalità della seconda guerra mondiale. Comunque dopo questo conflitto, la sfumatura opaca venne eliminata ed ora la vernice aveva una tonalità semi lucida, cosa che la faceva apparire ancora più scura. Questa vernice è stata la prima ad essere indicata con un numero FS che venne usato, a partire dal 1950, nel primo sistema che era chiamato TT-C-595. Il sistema TT-C cercò di consolidare tutti gli Olive Drab conosciuti in un singolo colore, al quale fu dato il numero 2430 per la tonalità semi lucida – 1405 per quella lucida e di 3412 per quella opaca (lusterless [non lucida] secondo il gergo burocratico). La tonalità opaca non venne in pratica quasi mai usata.

L’FS595 venne introdotto nel 1956. In questo sistema cambiarono sia il sistema di numerazione che i numeri, invece non cambiarono le tonalità dei colori. La ”Olive Drab #9” era ancora indicata nei manuali tecnici e nelle carte delle vernici ma veniva acquistata usando la numerazione del FS, secondo la quale le tonalità venivano ora indicate come 14087 – 24087 – 34087. Entrambi erano tonalità scure ed essenzialmente simili alla tonalità della seconda guerra mondiale. Il primo numero indica la finitura lucida, il secondo la semi lucida. Nella prima edizione del volume del FS595 non era presente la tonalità opaca (34087).

Quindi nel 1956 l’Esercito eliminò la tonalità #7, chiamata Loam, e tutti i colori con numeri successivi furono ridotti di uno. I manuali quindi ora si riferivano all’Olive Drab usando il numero #8 invece che #9 ma la tonalità non era cambiata. Sui veicoli degli anni ’50, venne usata per tutto il periodo, il 24087 tranne che sulle vetture destinate al trasporto VIP e sui veicoli speciali che venivano verniciati nella tonalità lucida 14087. Nulla che aveva ruote o cingoli veniva verniciata con la vernice opaca. Delle unità, specie quelle corazzate, preferivano aggiungere del nero al colore e quindi anche veicoli di colori più scuri divennero comuni durante gli anni ’50 e gli anni ’60. Questa era una decisione che prendeva il comandante dell’unità. Veicoli verniciati con questa miscela più scura erano molto comuni nelle unità stazionate in Europa per diverse ragioni, ma questo colore ”miscelato” non venne mai autorizzato dall’alto comando.

Prima del Vietnam il governo statunitense, sviluppò la necessità per un Olive Drab opaco da usare temporaneamente. Quindi ripubblicò una versione aggiornata del FS595 chiamata FS595a. Questa nuova versione comprendeva un nuovo Olive Drab opaco al quale venne dato il numero di X34087 per indicare che era un nuovo colore. Questa tonalità non era uguale alla precedente in quanto era più chiara e giallastra. Nelle pubblicazioni successive il numero del colore fu cambiato in 34087 (facendolo confondere con il precedente 34087 della prima edizione), ma il colore non fu mai uguale ai due colori più scuri che trovavano ancora larghissimo impiego. Il colore della Testor è uguale, oltre che ben fatto, all’ultimo standard del 34087 e potete comprare altre vernici che ci si avvicinano. Uso la versione della Floquil per alcuni elicotteri e quella della Testors per altri dato che le tonalità sono leggermente differenti e che gli elicotteri erano differenti a causa dello stato di invecchiamento della loro vernice e altre cose come la cera applicata dal capo equipaggio.

In ogni caso i veicoli mantennero la tonalità più scura. Quando nel 1965 l’Esercito sviluppò un ”nuovo” schema di mimetizzazione per la flotta di nuovi elicotteri con motore a getto venne usata la X34087 della nuova specifica dell’FS595a come colore di base. Dato che il campione non corrispondeva con il colore più scuro delle tonalità lucide e semi lucide i nuovi elicotteri apparivano più chiari e giallastri quando confrontati con i veicoli dello stesso periodo. Anche gli elicotteri in Vietnam mostravano questa differenza con quelli che avevano lo schema ad alta visibilità (high-viz) che si basava sulla tonalità di colore lucido 14087 che appariva più scura rispetto ai loro ”cugini” mimetizzati con i simboli a visibilità bassa. La tonalità scura non venne più impiegata sugli elicotteri a partire dal 1968, periodo nel quale tutti i mezzi in inventario vennero ridipinti con lo spento schema 34078.

I veicoli continuarono ad essere dipinti con l’Olive Drab semi lucido 24087, fino all’introduzione dello schema MERDC a quattro colori che venne introdotto alla metà degli anni ’70. Curiosamente barattoli di 34087 per i ritocchi erano disponibili negli anni del Vietnam ed andavano bene per gli elicotteri ma non corrispondevano se impiegati sui carri.

Quindi usate qualsiasi tonalità che sia simile al Tamiya Olive Drab (XF-62) come punto di partenza e aggiustatelo finché non corrisponde al vostro soggetto. Il colore scuro Olive Drab pensato per i velivoli dell’USAAC della seconda guerra mondiale potrà andare bene se avete scelto di usarlo. Ma tenete a mente che la tonalità 319 non è corretta per questo utilizzo, perché non venne prodotto in tempo per essere usato nella seconda guerra mondiale e non venne usato per niente sull’equipaggiamento di terra dell’Esercito. Il 319 era un colore per gli aeroplani dell’Air Corps e dalla U.S. Navy nel dopo guerra e dovrebbe essere stato impiegato ben dentro agli anni ’50 per i pennelli antiriflesso e simili.

Come metro di paragone un elmetto M1 della seconda guerra mondiale è dipinto con la tonalità #9 dell’Olive Drab. E possono essere ancora visti nel loro colore originale nei musei, nelle collezioni o nei negozi di surplus militare. Il colore degli elmetti della seconda guerra mondiale è lo stesso di quello dei veicoli dello stesso conflitto cosi come quello di gran parte degli aerei. La vernice del periodo della guerra di Corea è quasi della stessa tonalità, per quanto ne possiamo sapere, tranne che per l’aspetto più scuro a causa della sfumatura semi lucida. Una volta che viene opacizzato dal sole assume un aspetto più simile al colore della seconda guerra mondiale.

Detto questo non ho ”fisse” per il colore corretto finché questo rimane nei limiti del campo di gioco. rovo anche strano che molte persone invecchiano questo colore dato che l’U.S. Army (almeno tra i suoi soldati) è famoso per mantenere i suoi mezzi sempre pitturati con la vernice fresca. Solo i veicoli abbandonati hanno un colore dall’aspetto schiarito che hanno, per altri versi, molti eccellenti modelli. La polvere potrà, ovviamente, cambiare il colore e renderlo un colore apparentemente più chiaro, ma sotto la polvere giace lo stesso ricco Olive Drab che l’U.S. Army ha sempre usato.

Oggi la versione FS595b ha campioni delle tonalità 14087, 24087 e 34087. I campioni più vicini del sistema FS6595b sono ora le tonalità 14084, 24084 e 34984. Gli elicotteri dell’Esercito usano una vernice speciale che ha un basso indice di riflessione e che si avvicina alle stesse tonalità più scure di quelle dell’Olive Drab usato in Vietnam. Assomiglia, ma non perfettamente, alla tonalità scura originale della seconda guerra mondiale.

Fonte:L’articolo originale si trova alla pagina http://www.mil-mod.nl/html/featod.html del sito http://www.mil-mod.nl/html/. Il testo originale e l’immagine sono proprietà dell’autore.