Realizzare una mimetizzazione invernale sulle miniature di Eric Brindza

L’Olive Drab dell’U.S. Army di Pete Harlem – Cutler Ridge, Florida, USA
31 Maggio 2013
La tecnica della ”lacca per capelli” – Come ricreare la mimetizzazione invernale logora ed i graffi della vernice di Ian Hamilton
21 Giugno 2013
Show all

Realizzare una mimetizzazione invernale sulle miniature di Eric Brindza

Realizzare una mimetizzazione invernale sulle miniature di Eric Brindza Traduzione di Vittorio De Santis

Un mio amico voleva un’armata Khador dipinta in maniera differente rispetto al rosso acceso delle fotografie della Warmachine. Voleva che avessero l’aspetto freddo di un esercito durante l’inverno. La mia ispirazione per questo progetto viene dalla lettura fatta qualche anno fa di un articolo su una rivista di modellismo nel quale si descriveva come i carri, durante la seconda guerra mondiale, venivano dipinti di bianco per l’inverno.

Ai carri veniva fatto un lavaggio con una vernice solubile in acqua o, in alcuni casi, con della calce. Questo procedimento veniva effettuato prevalentemente dall’equipaggio direttamente sul campo e quindi venivano usati scope, stracci e qualsiasi cosa riuscissero a trovare con la quale dipingere. Inutile dirlo ma con questo metodo non si creava un gradevole ed uniforme strato di vernice. Inoltre il lavaggio si rovinava facilmente sulle zone superiori e laterali del veicolo. Anche la pioggia e la neve portavano via il lavaggio una volta che si era bagnato. Per riassumere l’aspetto che si ottiene è di un colore bianco confuso attraverso il quale si intravedono delle macchie del colore originale.

Passo 1

Ho dipinto il colore di base con alcune lumeggiature e poi ho passato sull’intero modello un lavaggio di sporco (una miscela di diluente e d inchiostri Brown e Black). E’ importante che la pittura asciughi completamente tra i diversi passaggi. Siccome nei prossimi passaggi andrò ad usare dei colori estremamente diluiti, applico sul modello una finitura trasparente.

Passo 2

Ora inizia il whitewash. Diluisco molto la vernice bianca fino a farla diventare quasi trasparente. Per provare la miscela che userò ho utilizzato una vecchia carta della serie Magic: The Gathering. Se riuscite a vedere il disegno della carta attraverso la vernice passata sopra avrete ottenuto la giusta diluizione. Non dovete essere molto attenti, pennellate e picchiettate la vernice sul modello. Ho evitato le zone metalliche ma lasciare che un poco di bianco vi finisca aggiunge un aspetto di vernice colata. Ripeto questo passaggio qualche volta per creare, su alcune aree, il bianco sempre lasciando che asciughi completamente prima di aggiungerne altro.

Passo 3

Quando sono soddisfatto del whitewash che ho ottenuto, passo un altro lavaggio come ho fatto prima. Questo porta via del colore di base e crea sul modello un gradevole aspetto rovinato. Quando è asciutto do al modello una finitura trasparente per protezione.

Passo 4

Usando il bianco diluito, inizio a costruire di nuovo il whitewash, ma stavolta sono più attento a dove lo passo. Mi concentro sulle aree che non saranno troppo logore. Ci vogliono pochi passaggi per ottenerlo.

Passo 5

Ora è il momento di maltrattare un poco l’aspetto del whitewash. Bordi e altre zone che dovranno apparire logore devono essere riportate al colore di base originale. Per farlo uso un pennello molto rigido e lo passo, a pennello secco, sulle aree più utilizzate e sui bordi dell’armatura. Quindi faccio seguire del colore fango passandolo, in maniera pesante, attorno ai piedi e sulle parti inferiori del modello, per far sembrare che sia passato nella neve fangosa.

Fonte: L’articolo originale si trova alla pagina http://www.pigmentedmini.com/winter-whitewash-camo.html del sito http://www.pigmentedmini.com/index.html. Testo e foto sono dell’autore. Si ringrazia per l’autorizzazione alla traduzione