Come riprodurre in maniera realistica l’acqua di Frank Ilse

La battaglia di Polgizze – G. Centanni
25 Ottobre 2014
Eliminare le cromature su modello auto di Jerry Ben
11 Dicembre 2014
Show all

Come riprodurre in maniera realistica l’acqua di Frank Ilse

Come riprodurre in maniera realistica l'acqua di Frank Ilse http://www.carrierbuilders.net/ Traduzione di Vittorio De Santis

La questione di come riprodurre in maniera realistica l’acqua è vecchia come il nostro hobby. L’acqua non è solo un elemento veramente ”vivo” ma anche trasparente e che possiede un forte effetto ”profondità”. La Norsemen produce superfici d’acqua per i modellisti professionisti che soddisfa tutti i requisiti, ma è molto costosa. Esiste però una soluzione a questo problema. E questa soluzione è anche economica: il silicone, il comune silicone che si trova nei negozi di ferramenta.

Per realizzare una superficie d’acqua attraente vi serve un pezzo di polistirolo o di legno da usare come base, silicone, dei cartoncini, del colore solubile in acqua ci quelli che si trovano sempre nei negozi di ferramenta, un pennello, un cucchiaio, una spatola, uno stuzzicadenti, colore bianco per modellismo, uno scalpello, una matita e, ovviamente un modello, costruito o meno. Tempo necessario: un ora più il tempo necessario per far asciugare il tutto.

[i]Partiamo. Il primo passo è quello di disegnare il contorno dello scafo waterline su un pezzo di cartoncino. Di solito uso quello di un vecchio set di fotoincisioni della GMM. Ha uno spessore di circa 1 mm ed è solido quasi come il plasticard. Il modello di questa dimostrazione è la USS Lockwood classe Knox. Il modello è in scala 1/700 ed è prodotto dalla AFV. L’ho costruito aggiungendo delle fotoincisioni della GMM e parti della Flagship. Prendete la matita e disegnate il contorno dello scafo. Fatto questo ritagliate la sagoma con un coltello affilato o delle forbici.[/i]
Ora è il momento della superficie d’acqua vera e propria. Preferisco usare come base il polistirolo. Potete trovarlo negli imballaggi oppure si può acquistare nei negozi di prodotti per edilizia per circa 50 cent per mezzo metro quadro. Per la scala 1/700 è una superficie molto grande. Per la scala 1/350 invece ve ne servirà un poco di più. Con la sagoma decidete dove posizionare la nave nell’acqua. Segnate la posizione della nave con la matita sul polistirolo e mettete da parte la sagoma.
[i]Ora è il momento di dipingere. L’acqua presenta veramente molti colori differenti a seconda della temperatura e del contenuto di ossigeno. Inoltre muovendosi la nave crea delle bolle d’aria nell’acqua. Questo crea una tonalità turchese o bianca lungo i fianchi della nave e a poppa[/i]
Uso colori solubili in acqua, di quelli che si usano per dipingere i poster. Comprate un colore turchese, un blu profondo e il nero. Questo è tutto quello che vi serve. Per dipingere utilizzo un pennello comune, come quelli usati dai bambini per dipingere i loro disegni. In questa fase uso sempre il pennello perchè con questo si crea un effetto profondità migliore rispetto a quanto si può ottenere con l’aerografo. Iniziate con il colore turchese partendo dall’area che si trova sotto ed attorno alla nave. Passate poi al blu che miscelerete con sempre più nero mano a mano che vi allontanate dallo scafo. Molto importante è aggiungere il colore scuro quando quello chiaro è ancora umido. In questo modo si ottiene un contorno fluido. Provateci è piuttosto facile.
[i]Dopo aver lasciato asciugare per circa 30 minuti rimettete la sagoma sulla base. Ora è il momento del silicone. Naturalmente dovrà essere del tipo trasparente. Dovete semplicemente metterne un poco sulla base, ai lati della sagoma. Quindi livellatelo con la spatola (sceglietene una piuttosto grande) integrando anche la sagoma. In questo modo avrete uno strato di silicone alto circa 1 mm.[/i]
Come avete concluso questa fase prendete il cucchiaio e iniziate a creare le onde. Dovete fare in fretta perchè il silicone tende ad asciugare velocemente. Non create onde troppo alte. La 1/700 è una scala piccola ed in poco tempo avrete realizzato una tempesta o una burrasca. Le onde troppo alte possono essere livellate con sempre con la spatola.
[i]Delicatamente con lo stuzzicadenti create le onde di prua e la scia di poppa. Verificate la documentazione per vedere come la vostra nave crea la scia alle differenti velocità. Quindi mettete tutto da parte e lasciate asciugare. Dopo una o due ore potete ritagliare la sagoma con lo scalpello o il taglierino seguendo esattamente i contorni della sagoma. Quindi conservate la sagoma per eventuali progetti futuri. Ora avete creato lo spazio perfetto nel quale inserire lo scafo della nave.[/i]
Con il colore bianco per modellismo, qualsiasi marca va bene, potete ritoccare e lumeggiare le onde della prua e della poppa. Otterrete l’effetto migliore passando il colore a pennello secco. Ora inserire la vostra nave e – voilà – ecco una perfetta superficie d’acqua.

Il risultato di questo metodo è sorprendente. Per la sua struttura il polistirolo ha delle piccole bolle danno di gas che danno al silicone un effetto molto realistico. Asciugando il silicone tende ad appannarsi un poco creando una illusione di profondità unica. Avrete veramente l’illusione che sotto la vostra nave ci siano metri e metri di acqua.

Avrete abbastanza silicone per diverse basi d’acqua e anche mettendo una cornice ogni vostra base vi costerà meno di due euro a nave. Ho presentato questo metodo in molte mostre della Germania settentrionale e la risposta è stata sempre molto positiva.

Fonti:L’articolo originale si trova alla pagina article > Tools ‘n’ Tips del sito