Come ricreare il legno ovvero dipingere il legno con gli olii di Mark Therrell

Invecchiamento dei modelli di aerei – Le tecniche di base di Matt Swan
10 Marzo 2009
Far sembrare il plasticard legno invecchiato di H.Minkwitz
31 Marzo 2009
Show all

Come ricreare il legno ovvero dipingere il legno con gli olii di Mark Therrell

Come ricreare il legno ovvero dipingere il legno con gli oli


Autore:Mark Therrell



(traduzione di Vittorio De Santis)

Riprodurre il legno è uno di quegli effetti che, nel modellismo, intimoriscono di più e che molti provano ad evitare a tutti i costi. Anche per me era lo stesso ma dopo aver imparato pochi ”trucchi” da altri modellisti ed averli modificati in modo da adattarli al mio stile, sono riuscito a scoprire che questa è una delle cose più semplici da fare. Io faccio così.

La prima cosa che vi serve sono i giusti attrezzi. Vi serve un pennello piatto grande di buona qualità, una tavolozza (io uso un cartoncino con dentro una busta di plastica), un colore marrone ad olio di vostra scelta e un modello da dipingere. Dato che il colore ad olio impiega molto tempo ad asciugare è meglio avere uno o entrambi dei seguenti accessori. Una scatola da essiccazione, che nel mio caso altro non è che una scatola di cartone rivestita con un foglio di alluminio ed una lampada da 60 watt attaccata con dei fermi sotto oppure avere un essiccante. L’utilizzo di uno o di entrambi gli accessori accorcerà notevolmente i tempi di asciugatura. Io non utilizzo più l’essiccante ma scegliete voi come procedere.

Iniziate coprendo il vostro modello con un colore marrone o beige (tan) acrilico. L’olio può intaccare le altre vernici così se usate uno smalto dovete poi ricoprirlo con il Future prima di impiegare gli oli. Se la plastica ha già un colore marrone o beige, come nel caso dei kit della Eduard, non è più necessario usare il colore acrilico. Adesso potete passare al passo successivo e da questo punto in poi passare ai colori ad olio. La prima cosa da ricordare quando si lavora con gli oli è che con una piccola quantità si può ricoprire una grande superficie. Iniziate mettendo solo una minima quantità di colore sulle setole.

Adesso tutto quello che dovete fare è, molto semplicemente, passarlo sulla plastica. Passate il pennello seguendo una sola direzione e non preoccupatevi se le pennellate lasciano segni. Li utilizzerete per le venature del legno.

Quando la pittura inizia ad essere troppo sottile non dovete fare altro che aggiungere un’altra piccola quantità di colore alle setole e passarlo in una sezione differente del vostro modello. Continuate così finché non avete pitturato ogni zona che vi interessava ricoprire.

Dopo questa fase mettete il vostro modello nella scatola da essiccazione e lasciatelo asciugare per una notte. Se decidete di usare l’essiccante al posto della scatola il tempo di essiccazione varierà sulla base del rapporto tra colore e essiccante.

Il passo successivo è facoltativo ma è un passo che permette di miscelare diversi effetti. Con questo passaggio si aggiunge una seconda venatura al legno. Dopo che la prima mano di olio è asciutta, tutto quello che dovete fare è prendere un colore marrone scuro e dipingere sottili linee sopra la prima mano. Poco colore ad olio fa molta strada quindi assicuratevi, in questa fase, di non ricoprire tutto. Ora prendere un pennello pulito e asciutto. Con delicatezza passatelo su queste linee seguendo la stessa direzione nella quale avete steso la prima mano di colore. Quello che volete ottenere è un effetto pallido. Dopo aver completato questo passaggio lasciate il tempo di asciugare.

Ultimo passaggio con i colori ad olio completamente asciutti. Se l’aspetto ottenuto vi piace potete considerare finito il lavoro ma se volete ottenere un effetto più affascinante passate sulla parte in ”legno” del modello un paio di passate leggere di un giallo lucido. Ho scoperto che il giallo lucido aiuta a far emergere maggiormente la seconda venatura del legno.

Quando iniziate a dipingere le eliche in legno seguite gli stessi passi. Io stendo uno strato più spesso di olio in questa fase ed utilizzo un colore differente da quello della fusoliera. La copertura spessa di olio funziona bene per il mio gusto così forse potrebbe piacere anche a voi. In questa fase ogni effetto è ottenuto con un solo colore ed è lo spessore della copertura che rende le differenti sfumature.

Questo è tutto quanto serve per realizzare il legno. Nulla di difficile e nulla di originale, ma sembra molto più facile aver visto qualcuno realizzarlo.

Fonte

L’articolo originale è alla pagina http://www.swannysmodels.com/Wood.html del sito http://www.swannysmodels.com/. Si ringrazia per l’autorizzazione alla traduzione

Fonti fotografiche

Le foto sono dell’autore ed utilizzate nell’articolo originale. Si ringrazia per la concessione all’uso.