Il P6M SeaMaster di Vittorio De Santis
7 Agosto 2013
Duelli 1880:”La fine di Ned”e ”La Sfida all’OK Corral” di Pete Jones
17 Gennaio 2014
Show all

Consigli di pittura di Bob Bowling

Consigli di pittura di Bob Bowling Traduzione di Vittorio De Santis

Quanto segue riguarda una serie di articoli su come dipingo e su come dipingere. Spero che possiate imparare qualcosa da questa pagina.

Consigli di pittura con il pennello – Parte 1:

Primer

Perchè dovreste stare a sentirmi ? Perché ho dipinto figurini a livello commerciale per 20 anni. La prova è nella mia casetta della posta , piena di messaggi pubblicitari di ditte che cercano di vendermi degli oggetto per commemorare l’anniverasrio dei miei 20 anni di lavoro, ed ho ancora ordini di pittura da parte di consumatori.

Ho imparato il metodo che utilizzo venti anni fa da Dave Hoppock di Rockford, Illinois. In quel periodo Dave era l’artista che dipingeva la maggioranza dei figurini usati sulle box art dei prodotti della Ral Partha. Dave aveva una carta dei colori fatta a mano basata sulla gamma di colori della Ral Partha che all’epoca era come il sistema di vernici della Foundry di adesso. Non aveva dei graziosi opuscoli con tutti i colori ma si era creato da solo le varie tonalità. Ho passato molte ore osservandolo e dipingendo con lui.

La tecnica di base consiste nel creare strati che vanno dallo scuro alla luce. Ho imparato a dipingere con almeno tre strati di colore per mostrare le ombre, le lumeggiature ed i dettagli sul figurino. Insieme alle tecniche che ho imparato da Dave, la mia esperienza lavorativa come pittore di figurini professionista mi ha insegnato alcune cose pratiche sulla pittura di grandi quantità di figurini, la pittura professionale e la pittura specializzata. Se continuerete a leggere sarà per me un piacere condividere con voi parte di quanto ho appreso.

1.Un buon lavoro di preparazione è alla base di un figurino dipinto bene. Il primo passo nella pittura dei figurini consiste sempre nel pulire il figurino. Un buon tagliabalsa Exacto e alcune piccole lime saranno utili per questo compito. Quasi tutti i figurini hanno delle linee di fusione e delle sbavature. Le sbavature sono il metallo extra che resta attaccato al vostro figurino come risultato della leggera usura dello stampo. Molte sbavature possono essere eliminate con un il vostro tagliabalsa Exacto. Le linee di fusione sono delle righe in rilievo che si formano dove le due parti dello stampo si uniscono. Possono variare da leggere linee fino a righe pronunciate e molto evidenti ma possono essere ripulite. Usate una piccola lima per rendere libero dalle linee di fusione il vostro figurino.

2. Fissate il figurino in modo che avrete qualcosa da tenere in mano mentre dipingete. Inoltre in questo modo tenete il grasso delle vostre dita lontano dalla figura. Questo fa la differenza sul modo nel quale la vernice aderisce alla superficie che state dipingendo. Quando iniziai usavo il contenitore di un rullino da 35 mm e vi fissavo la figura con del nastro adesivo. Uso anche delle bobine vuote in legno, perché quelle di plastica sono troppo leggere. Questi attrezzi sono ottimi per tenere e dipingere un figurino alla volta. Ora utilizzo un blocchetto di quercia di 2,5 x 2 in per ¾ di in. Vi fisso i figurini, tra per blocchetto sul lato da 2,5 in usando la colla 527. Il blocco si appoggia la tavolo senza che si capovolga. Di solito dipingo 30 o 40 figurini al giorno, dal primer al completamento. L’uso dei blocchetti è uno dei segreti della mia produttività.

3.Colore dei primer.“Cosa devo usare come primer per I miei figurini ?” e “Che cosa usi come primer per i tuoi figurini ?” sono due delle domande che mi vengono rivolte più di frequente. “Dipende” è sempre la mia risposta a queste domande. Dipende dal vostro stile di pittura, a cosa state dipingendo e all’aspetto che volete ottenere. Ho letto e sentito dibattiti sui meriti del primer nero contro quello bianco. Li utilizzo entrambi e, nei fatti, così come uso anche altri colori, dipende da quello che sto dipingendo.

Ecco un breve lista che vi darà una idea migliore di cosa uso e perché:

1. Nero. In questo periodo uso il primer nero su quasi ogni cosa.

2. Bianco. Lo uso di solito per gli scudi e per gli animali.

3.Grigio scuro.Funziona con le uniformi bianche (pensate a quelli degli austriaci)

4.Qualcosa circa un colore di base scuro per fare qualunque cosa. Il primer nero è ottimo per la pittura a strati o per le ombreggiature. Il primer nero rende la pittura di blocchi di figurini più veloce, perché non riflette troppa luce e vi permette di vedere meglio i piccoli dettagli sul figurino (se state diventando più anziani, come me, questa cosa conta). Il primer nero è obbligatorio quando avete a che fare con corazze ad anelli ed altri tipi di armature che si realizzano meglio a pennello secco. L’uso del nero può eliminare la necessità di realizzare le linee nere con le quali evidenziare le cinture o l’equipaggiamento. Usando il primer nero come base si aggiunge anche profondità al vostro figurino una volta completato. Un altro beneficio è dato dal fatto che se non dipingente un pezzetto, il nero come colore di base lo rende meno evidente.

5. Il primer bianco lo usavo come unico primer, quando iniziai a dipingere i figurini ed era il primer che il mio mentore, Dave, usava sempre. Il più grande vantaggio dato dall’uso di questo primer è che i colori appariranno più luminosi e che il bianco non traspare attraverso alcuni colori chiari. Il bianco è ottimo se state dipingendo i volti ed altre parti di incarnato. Il bianco rende i colori carne più chiari e ‘’vitali’’. Ora uso il bianco come base solo quando dipingo gli animali con i lavaggi. Il primer bianco emerge anche tra diversi strati di pittura e vi rende consapevoli che avete saltato qualcosa. Il principale svantaggio del primer bianco è un problema di velocità. Cinture e altri equipaggiamenti devono essere sottolineati col nero, cose che richiede un ulteriore passaggio. Se il figurino aveva come base il nero non era necessaria una seconda mano di vernice.

6.Il primer di colore Dark Earth o Dark Gray.Questi sono i colori dei primer che uso con gli edifici in resina, la scelta dipende dal tipo di edificio e quale materiale intendete rappresentare. Il dark Earth è per i mattoni o per la calce mentre il Dark Gray per gli edifici in pietra o cemento. Questi colori sono ottimi amche per qualsiasi figurino che andrà finito con una uniforme bianca o con una pelliccia. Alcune cose vengono fatte soloper la velocità, e questa è una di quelle, perché la pittura viene stratificata dallo scuro al chiaro. Usando lo strato scuro come primer si riduce di un passaggio il processo di pittura. Altri colori. Molti modellisti utilizzano il colore della mimetizzazione che viene usato come fosse il primer. Per esempio, se state dipingendo un carro tedesco della seconda guerra mondiale la Testor realizza un color “mostarda Africa” che è un ottimo punto di partenza, quando si utilizzano i colori acrilici, per iniziare uno schema mimetico di fine guerra. Un’altra scelta potrebbe essere l’Olive Drab per i veicoli statunitensi.

7. Non cadete nella trappola di pensare solo in termini di bianco o nero. Ogni primer ha i suoi vantaggi e svantaggi. Provateli tutti e vedete quello che per voi va bene. Quale vernice usare ? Non dovete uscire ed acquistare una marca che si chiama primer. Le ditte che producono primer specifici per i figurini fanno ottimi prodotti. Usandoli non mi è mai capitato di sbagliare. Ma ci sono delle alternative. Preferisco andare al negozio di casalinghi o alla ferramenta e comprare la bomboletta di bianco opaco o di nero opaco più economica. Il nero opaco della Rustoleum Painters Touch o il bianco opaco della Krylon, per me, vanno benissimo. Come primer uso anche molti colori spray della gamma Model Master della Testors.

Consiglio pratico: Leggete sempre le istruzioni della vernice spray e assicuratevi di lavorare in un ambiente ben ventilato. Non è troppo difficile realizzare una piccola cabina di verniciatura con una ventola per i vostri lavori a casa. Si può anche acquistare ed installare.

Altro verrà detto in seguito quando seguiremo passo passo come dipingere un figurino. Se avete qualsiasi suggerimento sulle cose dette in questa pagina mandatemi una mail a: bob@rlbps.com.

Fonti :

L’articolo originale si trova alla pagina http://www.rlbps.com/RLBPpaint%20tips.htm del sito http://www.rlbps.com/home%20page%20html.html. Si ringrazia l’autore per l’autorizzazione alla traduzione