Rockefeller, l’asta del secolo – G. Centanni

La vendita della collezione di David e Peggy Rockefeller, che si è tenuta nei giorni dal 8 al 10 maggio 2018 in New York, passerà alla storia come l’asta del secolo?

L’ingente numero di lotti, fra cui numerosi capolavori, sembra confermarlo. La casa d’aste Christie's ha allestito questa vendita, per l’invidia di ogni operatore concorrente, all’interno del Rockefeller Center di New York, il complesso immobiliare la cui costruzione fu avviata nel 1920 da John Davison Rockefeller, primo miliardario della dinastia, morto a 97 anni nel 1937. Come un segno del destino, questo indirizzo, dove dal 1997 Christie’s ha stabilito la propria sede di New York, ha portato fortuna alla casa d’aste.

Tra le oltre mille di opere in vendita, il cui ricavato è stato esclusivamente destinato ad opere benefiche, figura il famoso  servizio da dessert in porcellana di Sèvres "Marly Rouge"  che fu realizzato per l’Imperatore Napoleone Bonaparte attorno al 1807. Descritto dai report della manifattura come à fond rouge, papillons et fliers (con fondo rosso, farfalle e fiori), pare fosse stato ordinato originariamente da Napoleone per il suo palazzo di Compiange, ma che venne poi da lui utilizzato a Fontainbleu, nel periodo di circa un mese. Fu parte anche degli affetti che Napoleone portò con sé nel suo esilio all’Isola D’Elba.  Alcuni pezzi di questo servizio sono conservati anche nel museo di Fontainebleau.

Il servizio stimato in un valore compreso tra i 150.000 ed i 250.000 dollari ha realizzato in realtà 1.812.500 dollari, oltre diritti d'asta.

Servizio da dessert napoleonico

Nessun commento ancora

Leave a reply