Il Congresso di Vienna: Un affare di donne? – Estratto dalla Revue du Souvenir Napoleonien n. 505 – Mariangela Riccioni Centanni

Per gentile concessione della Delegazione Italia Centrale della Revue du Souvenir Napoleonien, nella persona del Sig. Massimo Carducci, della quale il sottoscritto, Giulio Centanni,  si pregia di essere membro e collaboratore, per l'edizione italiana, inserisco questo articolo pubblicato originariamente sul n° 505 trimestrale di ottobre-novembre-dicembre 2015 della rivista e poi tradotto dalla Sig.ra Mariangela Riccioni Centanni e pubblicato sul n° 4 - Anno 2017 dell'edizione italiana.

Si tratta di un interessante articolo descrittivo dell'importante ruolo che ebbero le donne, Regine, Principesse, Contesse, nobili e non, mogli e amanti degli uomini politici che presero parte direttamente nelle sale istituzionali del Congresso di Vienna tenutosi tra la fine del 1814 e gli inizi del 1815 in seguito alla primo esilio di Napoleone all'Elba, ed indirettamente  nei salotti e nelle alcove tra intrighi ed ispezioni di polizia.  Articolo di Robert Ouvrard.

Buona lettura.

 

 

Nessun commento ancora

Leave a reply